Yamaha YZF-R3, DNA supersportivo

/, News/Yamaha YZF-R3, DNA supersportivo

La YZF-R1 è una delle moto Yamaha che ha influenzato maggiormente il mondo delle due ruote. Progettata esattamente vent’anni fa, la R1 delle origini ha messo a disposizione di tutti i piloti le prestazioni motoristiche e l’agilità dei modelli da competizione, inaugurando una nuova era nel design supersport.

Nel corso degli anni la gamma Yamaha R-Series è cresciuta fino a comprendere quattro modelli e, per il 2019, la Casa di Itawa presenta la nuova YZF-R3 che sfoggia un look ispirato alla YZR-M1 e una serie di nuove tecnologie che migliorano prestazioni ed ergonomia.

Telaio e motore rinnovati

Il cuore della YZF-R3 è un bicilindrico frontemarcia da 321 cc a 4 tempi e raffreddato a liquido, doppio albero a camme in testa, con 4 valvole per cilindro e iniezione elettronica. Il motore eroga una potenza sempre gestibile grazie alla più evoluta tecnologia della combustione, ai pistoni forgiati in alluminio e ai cilindri con offset in alluminio DiASil.

Il leggero telaio in acciaio ad alta resistenza ha un design semplice e incorpora il basamento motore come elemento stressato strutturale, con un risultato bilanciato tra rigidità e peso. Il lungo forcellone asimmetrico offre stabilità in rettilineo, mentre la sospensione posteriore Monocross è dotata di un ammortizzatore KYB regolabile in precarico che assicura un’ammortizzazione stabile e contribuisce alla centralizzazione delle masse.

Novità: forcella a steli rovesciati e piastra di sterzo in alluminio tipo R-Series

Per ottenere il giusto bilanciamento tra comfort e prestazioni da guida sportiva in strada e in pista, la YZF-R3 m.y. 2019 adotta una nuova forcella KYB con steli rovesciati da 37 mm che migliora la rigidità della sospensione offrendo un feeling sportivo all’anteriore e un feedback preciso, mantenendo un comfort elevato.

È accoppiata con nuove piastre di sterzo che prevedono una piastra superiore in stile R-Series. La nuova forcella a steli rovesciati esalta anche l’immagine complessiva della YZF-R3 2019, per avvicinare il suo look a quello dei modelli R-Series di cilindrata superiore.

Nuovo design del serbatoio e manubrio ribassato

Il carattere friendly è esaltato dal nuovo serbatoio, dal design della sua cover e dalla posizione del manubrio, ribassato di 22 mm. La capacità del serbatoio rimane di 14 litri ma, grazie alla forma ridisegnata della cover (31,4 mm più larga sopra l’area delle ginocchia e 20 mm più bassa vicino al tappo della benzina) dà al pilota la sensazione di essere connesso alla moto e sfruttarne tutto il potenziale.

Nuovi cupolino aerodinamico e design dello schermo

La nuova YZF-R dispone di un cupolino e di uno schermo dal look deciso, che permettono anche straordinarie prestazioni aerodinamiche: la resistenza aerodinamica è ridotta del 7%, diminuendo la turbolenza dell’aria intorno al casco del pilota quando è in posizione raccolta, e permette un aumento della velocità massima di 8 km/h. La presa d’aria centrale nella carena in stile YZR-M1 consente un flusso diretto dell’aria verso il radiatore, contribuendo a raffreddare il motore.

Nuove caratteristiche aggiuntive

Il nuovo doppio faro anteriore in stile YZF-R1 e le luci di pozione a LED rendono ancora più aggressivo il look dell’anteriore. La nuova strumentazione LCD mostra le informazioni essenziali e cerchi a 10 razze calzano gli pneumatici radiali per un grip migliore in ogni condizione.

Disponibilità e prezzo

Il modello YZF-R3, proposto nei colori Yamaha Blu e Potenza Black, sarà disponibile a partire da gennaio 2019 al prezzo invariato di 5.790 f.c.

By |2018-10-12T13:56:51+00:0012 ottobre 2018|Categories: Moto, News|Tags: , |0 Commenti