Extreme E, l’eco-rally con SUV elettrici

Racing

Alejandro Agag e Gil De Ferran hanno annunciato un nuovo campionato elettrico che prenderà il via nel gennaio del 2021. Si tratta dell’Extreme E, una pionieristica serie di corse fuoristrada elettriche che si svolgerà in cinque dei luoghi più unici e remoti del pianeta.

Una sfida tra SUV elettrici che gareggeranno in ambienti di straordinaria bellezza naturale, minacciati dai cambiamenti climatici e da altre sfide, come l’Artide, l’Himalaya, il deserto del Sahara, la foresta pluviale amazzonica e le isole dell’oceano Indiano.

Extreme E giocherà un ruolo chiave nell’aumentare la consapevolezza globale delle problematiche specifiche di ogni ambiente, come lo scioglimento delle calotte polari, la deforestazione, la desertificazione, il ritiro dei ghiacciai montani, l’inquinamento plastico e l’innalzamento del livello del mare.

Il paddock sarà galleggiante, un’ex nave della Royal Mail (la St. Helena) diventerà la base per le esplorazioni in giro per il globo. Gli organizzatori si pongono l’obiettivo di promuovere la tecnologia elettrica in una nuova veste. Se la Formula E rappresenta la massima sfida tra le monoposto elettriche fuoriserie, questo campionato esalterà le performance di SUV in produzione. 

Gli eventi non saranno trasmessi dal vivo, ma l’XE sarà girato con uno stile docu-sport e prodotto dal regista vincitore del premio Oscar e dal nuovo direttore artistico di Extreme E, Fisher Stevens.

Gli spettatori potranno aspettarsi un modo completamente nuovo di consumare lo sport, in cui ogni episodio racconterà non solo la storia di una gara, ma la necessità di proteggere questi ambienti remoti e stimolanti esplorati da Extreme E. La prima stagione si svolgerà da gennaio ad agosto 2021 prima di essere mostrata a puntate a tutti gli appassionati nei mesi successivi di ottobre e novembre.

 

“My Vision” by Marco Aurelio Fontana, tra racing e creatività
Transanatolia Rally, il percorso 2019

Potrebbe interessarti…

Menu