BORN TO BE WILD

Stile

SONO PASSATI 50 ANNI DAL 1969, L’ANNO SIMBOLO DELLA RIVOLUZIONE CULTURALE DELL’OCCIDENTE, INIZIATA CON LE PROTESTE DEL 1968. NELL’ARCO DI 12 MESI, I LED ZEPPELIN ESORDISCONO CON IL PRIMO DISCO, GLI WHO PUBBLICANO TOMMY, UN CONCEPT ALBUM ALL’AVANGUARDIA, ARRIVA AL CINEMA EASY RIDER DI DENNIS HOPPER, IL ROAD MOVIE MANIFESTO DEL MOVIMENTO HIPPY E, IN AGOSTO, HA LUOGO IL PRIMO FESTIVAL ROCK DELLA STORIA, LA TRE GIORNI DI WOODSTOCK. TUTTI QUESTI EVENTI SONO ACCOMUNATI DA UN VALORE FONDAMENTALE, LA RICERCA DELLA LIBERTÀ. DI ESSERE SE STESSI, DI AMARE CHI SI VUOLE, DI ASCOLTARE UNA MUSICA DIVERSA DAI CANONI TRADIZIONALI E, PERCHÉ NO, DI DIVERTIRSI E DI TRASGREDIRE. QUESTA FASHION STORY VUOLE ESSERE UN TRIBUTO AGLI SPIRITI LIBERI CHE SONO STATI PROTAGONISTI DI QUEGLI ANNI. PERCHÉ SE NON CI FOSSERO STATI LORO, OGGI CI MANCHEREBBERO PARECCHIE COSE.

Da sinistra. Jorge: trucker jacket in cotone, T-shirt in jersey di cotone stampato e cinquetasche in denim, tutto Levi’s; cappello in feltro, Stetson; Chelsea boots in vitello, Brimarts. Tommaso: aviator jacket in pelle con collo in montone, Aeronautica Militare; camicia in popeline stampato, Alessandro Gherardi; cinquetasche in denim, Diesel; occhiali da sole in metallo, Moscot; cintura in pelle con borchie applicate e boots in vitello, tutto HTC. In tutte le foto: gioielli in argento, Riders by Quintoego. Moto Softail Springer EVO 1340 del 1993 (dalla collezione privata dell’imprenditore Marcello Grossi), Harley-Davidson. Casco in termoplastico iniettato, MT Helmets.

Capsule Collection @ RIDERS NIGHT IN FLORENCE
SCAPPO DALLA CITTÀ

Potrebbe interessarti…

Menu