#DockersChallengers, la comunità globale che sta pulendo il pianeta

Stile

Quando le ambizioni sono più grandi delle risorse a disposizione e si è pronti a compiere qualcosa di audace per fare la differenza, seguendo i propri sogni senza tirarsi indietro davanti alle difficoltà, allora, secondo Dockers, si è considerati Challengers.

Anche questa primavera torna #DockersChallengers e Dockers riconosce in Jeff Kirschner – founder e CEO di Litterati, un’organizzazione che identifica, localizza e raccoglie i rifiuti del mondo, e che sta sfidando governi e produttori a trovare soluzioni più sostenibili per un pianeta privo di rifiuti – tutte le caratteristiche del Challengers.

«Papà, quello non dovrebbe stare lì». Questa è la frase, pronunciata dalla figlia di Jeff vedendo un barattolo di plastica durante un’escursione, che fece nascere all’imprenditore l’idea di Litterati.

Così, ispirato da quelle parole e dai ricordi di quando lui stesso, da ragazzino, frequentava i campi estivi e doveva raccoglieva cinque pezzi di rifiuti al giorno, Jeff pensò a un’applicazione che permettesse di associare lo stesso modello di crowdsourcing alla tecnologia per cambiare il modo in cui eliminare i rifiuti e, nel 2012, ha dato vita a Litterati, una comunità di persone sempre attiva verso il problema dei rifiuti.

Dockers e Jeff, insieme, hanno dunque deciso di lanciare una sfida per aumentare la consapevolezza sui rifiuti e trovare sempre più risorse sostenibili creando il più grande messaggio clean nella città di Oakland.

Tramite la geolocalizzazione di Litterati, ogni volta che ci si imbatte in rifiuti sulle strade della città californiana viene usato l’hashtag #litterati che funge da seria richiesta di aiuto ai governi e ai produttori per unirsi a questo obiettivo: attuare un vero cambiamento in tutto il mondo. Ecco perché Dockers e Litterati stanno lavorando per costruire una comunità che voglia davvero pulire il pianeta e che abbia il potere di utilizzare la tecnologia per eliminare i rifiuti.

La storia di Jeff sottolinea l’importante di essere sempre pronti a ogni opportunità e, per questo, Dockers sta collaborando con lui anche per riaffermare Smart Series, una collezione dalla vestibilità perfetta a cui si accompagna comfort tecnologico.

Nascono così i pantaloni chino che donano comodità e, al contempo, versatilità al look, sia abbinati a una camicia classica che mixati con un capo più casual. Jeff Kirschner presenta le icone della Smart Series: Smart 360 Flex, il pantalone da viaggio realizzato con tessuto quadrielastico e dettagli di design come la security pocket; e il Supreme Flex, che consente la massima libertà nei movimenti pur mantenendo la forma originale.

Chiunque può unirsi alla comunità Litterati identificando, localizzando e collezionando i rifiuti del mondo su litterati.org.

Timex Group Luxury Division e CT Scuderia, orologi dallo stile cafe racer
FlashBurn, la linea eyewear di Vibrazioni art-design

Potrebbe interessarti…

Menu