Moose Knuckles, scenario post-apocalittico

Come sarebbe il mondo se, a causa del global warming, andasse incontro a un graduale aumento della temperatura con il conseguente scioglimento dei ghiacci polari, scatenando una massiccia corrente oceanica e immediatamente dopo una nuova era glaciale? È quello che si chiede Moose Knuckles, irriverente brand canadese di premium outerwear che, per la campagna Autunno/Inverno 2017, immagina uno scenario che trae ispirazione da un futuro molto lontano.

Nato nel 2007 e costruito sulla consapevolezza di poter creare i più raffinati, resistenti e lussuosi capispalla, Moose Knuckles deriva da una famiglia che, dal 1921, protegge i canadesi dal freddo, in un’instancabile ricerca che ha portato alla creazione dell’originale brand. Tradizione e know-how si ritrovano in ogni fibra, cucitura o cerniera, insieme a una lavorazione impeccabile, un’altissima qualità dei materiali e un carattere selvaggio.

Nella collezione Autunno/Inverno 2017 di Moose Knuckles – curata dalla direttrice creativa Steph Hoff – la maggior parte della popolazione è morta di freddo e fame, ma un gruppo di fortunati e audaci ragazzi è sopravvissuto cercando scorte e cibo. La trama racconta di un gruppo di giovani che, viaggiano come una tribù attraverso la gelida e inospitale regione un tempo conosciuta come il Canada, decide di spostarsi e, spinto dall’euforia dell’avventura, riscopre un forte impulso di libertà mai provato prima.

Al centro del set spiccano i modelli iconici come la 3Q Jacket per lei e il Ballistic Bomber per lui, nonché lo Steller Parka, il capospalla in canvas, imbottito internamente e arricchito dalla pelliccia in volpe che, partendo dal cappuccio, riveste internamente i profili del capo.

La campagna – che s’ispira all’estetica fantascientifica degli anni Sessanta e Ottanta come i film cult Barbarella e America 3000, e le riviste e fumetti Plexus e Tank Girl – ha un forte senso di autenticità che si traduce in una produzione avvolgente, con una sensibilità quasi da cortometraggio, suggerendo di non prendere le amarezze della vita troppo sul serio, ma con uno spirito all’insegna del coraggio e del divertimento.

I nuovi modelli Harley-Davidson: Dalle Softail alle Touring
Alfa Romeo celebra i cinquant’anni della 33 Stradale

Potrebbe interessarti…

Menu