SULLE STRADE DI IBIZA CON IL NUOVO RX DI LEXUS

DI CARLO MANDELLI

Il gusto di Lexus per i Suv si rinnova con il restyling di RX. Uno dei modelli di punta di della casa giapponese, che è anche il più grande in termini di dimensioni e che è stato il primo luxury Suv messo in circolazione alla fine degli anni Novanta con la sua prima serie, torna in versione rinnovata tra dettagli in termini di estetica e qualche novità sul fronte tecnico. 

Per fare la conoscenza della nuova versione di RX siamo volati ad Ibiza per una prova su strada e per approfondire in che direzione sta andando la filosofia di costruzione della casa giapponese. A guidare i tecnici di casa Lexus, hanno spiegato i responsabili del brand, c’è l’Omotenashi, principio fondamentale della cultura giapponese che descrive la capacità di anticipare i bisogni dei propri ospiti ancor prima che si manifestino. Da qui, la necessità di rinnovarsi e di anticipare i tempi, così come alla fine degli anni Ottanta era stato con la storica LS400, ammiraglia dagli accorgimenti futuristici che niente hanno da invidiare, in quanto a dotazioni di serie, alle moderne berline di categoria ‘premium’. Anche la versione 2020 di RX, quindi, segue il principio alla base dei progetti Lexus e cerca di intercettare i bisogni della clientela tipo. L’evoluzione di questo modello chiave per il brand nipponico, muove da un design esterno rinnovato, dal maggiore comfort con interni versatili e da una migliorata dinamica di guida, tra  maneggevolezza e risposta ai comandi. Anche la sicurezza resta un caposaldo di Lexus: il nuovo RX diventa infatti il primo modello al mondo a montare un sistema di abbaglianti adattivi BladeScanTM, grazie al quale chi è impegnato alla guida ottiene una copertura ampliata della visibilità notturna. I fari a LED generano luce con due specchi rotanti ad alta velocità, che viene poi trasferita su una lente per illuminare la strada.

Nonostante la luce sembri ferma, questo sistema gestisce in modo ottimale la diffusione del fascio di luce sincronizzando la rotazione degli specchi e l’accensione e spegnimento dei singoli elementi LED. Considerando che la resa degli abbaglianti viene estesa in maniera più naturale, questo sistema consente di illuminare dei punti sulla strada difficili da vedere usando sistemi abbaglianti convenzionali, migliorando in particolare la visibilità periferica. Questo si traduce nel rilevamento preventivo dei pedoni e della segnaletica. Il sistema permette di rilevare un pedone a 56 metri di distanza, anziché i 32 metri del sistema precedentemente in uso. L’attenzione al dettaglio conferma per il nuovo RX lo status di pioniere del segmento Luxury Suv, che ha visto crescere il peso del modello nel mondo, a partire dal 1998. Design elegante e dinamico unito ad interni altamente funzionali, guidabilità generale migliorata e assetto preciso con il tipico comfort di marcia di RX, sono alcuni dei miglioramenti più evidenti sul nuovo modello, non secondi a quelli in termini di sicurezza con l’ultima generazione del Lexus Safety System. Il sistema di connettività integra poi Apple CarPlayTM e Android AutoTM, introducendo la nuova funzionalità touchscreen e un rinnovato touchpad. Da fuori, in particolare, si notano i paraurti anteriore e posteriore ridisegnati, per una linea più filante dal muso alla coda che eleva l’aspetto dinamico del nuovo RX. La linea continua tra le minigonne e la parte inferiore della griglia assicura un senso di maggiore potenza e stabilità. Sul fronte della guida, invece, il nuovo RX gode di diversi benefici dovuti principalmente alle modifiche apportate alle sospensione e alla maggiore rigidità strutturale.

RALLYLEGEND 2019, UN’ALTRA EDIZIONE DI SUCCESSO
LA “SECONDA” DEL SECONDA PIENA

Potrebbe interessarti…

Menu