Formula 1, il sodalizio tra Alfa Romeo e Sauber diventa Alfa Romeo Racing

News

Dopo essere rientrata nel mondo della Formula 1 dalla porta di servizio, Alfa Romeo si riappropria del proprio DNA racing ufficializzando il ritorno a pieno titolo nella classe regina come Alfa Romeo Racing.

Forti dei risultati che la partnership con il team Sauber ha portato nel 2018, con un ottavo posto nel campionato costruttori figlio della notevole crescita avvenuta nell’arco della stagione, il team è pronto ad affrontare la stagione 2019 sotto al vessillo del “Quadrifoglio” schierando una coppia di piloti di primissimo livello come Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi.

Il nome Alfa Romeo e il logo del Biscione evocano inevitabilmente, nell’immaginario retrò dell’automobilismo sportivo, le grandi vittorie di leggende del volante come Nino Farina e Juan Manuel Fangio, che alla guida delle mitiche 158 e 159 diventarono i primi piloti della storia ad essere incoronati Campioni del Mondo di Formula 1 nel 1950 e 1951. Una storia che, tra alti e bassi, per decenni è stata legata a doppio filo alle competizioni su pista, per un nome e un marchio che sul piano storico vantano ancora oggi un enorme peso specifico e hanno sempre mantenuto un’anima sportiva apprezzata dagli appassionati di tutto il mondo.

Facile quindi comprendere l’entusiasmo e l’ambizione nelle parole di Frédéric Vasseur, Team Principal di Alfa Romeo Racing: “Con grande piacere annunciamo la nostra partecipazione al Campionato del Mondo di Formula 1 2019 con il nuovo nome “Alfa Romeo Racing”. Dall’inizio della collaborazione con il nostro Title Sponsor Alfa Romeo nel 2018, abbiamo ottenuto notevoli progressi tecnici, commerciali e sportivi. I risultati hanno ripagato il grandissimo impegno profuso e questo ha dato una forte motivazione a tutti i membri del team, sia in pista sia al quartier generale in Svizzera. Intendiamo continuare a sviluppare ogni ambito del team, portando avanti la nostra comune passione per le corse, la tecnologia e il design”.

Stesso discorso vale per Mike Manley, CEO di FCA: “Alfa Romeo Racing è una denominazione nuova che, tuttavia, può vantare una lunga storia di successo in Formula 1. Siamo orgogliosi di collaborare con Sauber nell’impresa di portare la tradizione di eccellenza tecnica e stile italiano, caratteristica del marchio Alfa Romeo, alle vette delle competizioni motoristiche. Non ci sono dubbi: con Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi al volante e l’esperienza Alfa Romeo e Sauber, gareggeremo per dire la nostra“.

Articolo di Stefano Russo

MIG-RR, la nuova E-MTB Ducati
Modena capitale dei motori con Motor Valley Fest

Potrebbe interessarti…

Menu