Aston Martin AMB001

  1. Home
  2. Moto
  3. Aston Martin AMB001
Moto, News

 STREET HAWK

Articolo di Carlo Mandelli

Difficilmente la vedremo su un passo di montagna dalle nostre parti ma se qualcuno dovesse cimentarsi con una versione aggiornata della serie televisiva Street Hawk (Il Falco della Strada), la moto del poliziotto di Los Angeles Jesse Mach potrebbe essere una Aston Martin AMB001.

La più che futuristica due ruote è quella nata dalla collaborazione tra Aston Martin, che di presentazioni in campo automobilistico non ha di certo alcun bisogno, e Brough Superior, altro storico marchio inglese legato al mondo dei motori, prima a due e oggi a quattro ruote. Per capirci, Brough Superior era la moto di Lawrence D’Arabia e per dirla tutta anche quella su cui morì nel 1935. In particolare, il modello in questione sul quale il leggendario agente segrete britannico ci lasciò le penne, era una 100SS in gamma alla casa motociclistica che ai tempi era considerata una sorta di Rolls Royce con due ruote.

Dopo la chiusura della fabbrica all’alba della Seconda Guerra Mondiale, il marchio è stato rilanciato nel 2013 da Thierry Henriette, stimato designer di moto che ha lavorato per importanti produttori in tutto il mondo. Tra le operazioni più ad effetto del nuovo corso dell’azienda c’è stato proprio il lancio di una nuova versione della SS100, forse la più famosa delle moto originali di George Brough, capostipite dell’azienda, amata dalla ‘spia’ di Sua Maestà.  Ora dall’unione dei due prestigiosi marchi è nata la AMB001 sbarcata in questi giorni anche nella sede di Aston Martin in quel di Milano e che sarà prodotta in soli cento esclusivi esemplari. Più che una moto pensata per scorrazzare per strada, un di arte motoristica per intenditori di motociclette. L’unione dei due mondi, va detto, è di sicuro di grande impatto in quanto a fascino e prestazioni.

Il motore che batte sotto a quella che potrebbe essere una sorta di versione motociclistica delle supercar Aston Martin, una Walkyrie su due ruote ci verrebbe da chiamarla se non altro per il design più che estremo, è un V-Twin da 997cc, turbo supercharging, raffreddato ad aria e olio capace di sprigionare una potenza massima pari a 180 cv. Tanta la fibra di carbonio utilizzata qua e la, dal telaietto posteriore che ha anche piastre in titanio, alle carene che all’anteriore abbracciano la forcella a doppio braccio oscillante. L’impianto frenante è di derivazione racing mentre il peso dichiarato della AMB 001 è di 180 Kg a secco.

La moto, che è stata perfezionata e testata con un lavoro certosino in pista, viene costruita e assemblata a mano nello stabilimento Brough Superior di Tolosa, in Francia. Gli esemplari prodotti saranno solo cento, venduti ad un prezzo esclusivo come altrimenti non avrebbe potuto essere, ovvero 108.000 (+ iva, sintende). Le prime consegne inizieranno dal quarto trimestre 2020.

Contromano – Una nuova disciplina: l’autostrada extreme!
Contromano – Dal calcio al motociclismo: è tutto un altro sport!

Potrebbe interessarti…

Menu